L’acronimo CAM deriva dall’inglese computer-aided manufacturing, letteralmente manifattura coadiuvata dal computer.

Nel caso di specie si tratta di realizzare il percorso degli utensili che eseguono le lavorazioni su una grossa carpenteria o su un particolare meccanico.
Fondamentalmente per le macchine che eseguono asportazione di truciolo mediante utensili. Ma questa tecnica è applicabile anche a macchine che fanno per esempio taglio ad acqua o laser o plasma nonché ossitaglio.

Infatti prima dell’avvento di queste tecniche di programmazione tutte le macchine utensili venivano programmate manualmente dagli operatori; i rischi erano quelli di collisioni con il pezzo o con i supporti del pezzo errori di quota o simili .